Basilicata Campania Molise Valle d'Aosta Piemonte Liguria Emilia Romagna Friuli-Venezia Giulia Trentino-Alto Adige Lombardia Puglia Lazio Umbria Marche Abruzzo Veneto Sardegna Calabria Sicilia Toscana

ITALIA

Campania

Provincia di Salerno

Palomonte

 Login/Registrazione    Il progetto
  

Palomonte

Home Page -> Italia -> Italia Meridionale -> Campania -> Provincia di Salerno ->Palomonte

  
Guida
 
Alloggi e sistemazione
 
Cultura e Tempo libero
 
Mangiare e bere
 
Salute e bellezza
 
Servizi turistici
 
Shopping

Mappa Palomonte

Informazioni generali
Il comune di Palomonte Ŕ, insieme ad altri 157, uno dei comuni della Provincia di Salerno.
Abitanti: ha una popolazione di circa 4100 abitanti.
Comuni limitrofi: confina con i seguenti comuni: Buccino, Colliano, Contursi Terme, Sicignano degli Alburni.
CAP: 84020
Prefisso: 0828
Codice fiscale:
Codice ISTAT: 65089
Nome degli abitanti: Palomontesi


Il Territorio
Paolmonte in cifre
Palomonte Ŕ un comune di 4.103 abitanti della provincia di Salerno.

Il centro antico di Palomonte si distende sul fianco alto di una collina, ancora oggi non se ne conoscono le origini, secondo le notizie pervenuteci da Fra Giovanni Battista da Palo, si narra che un certo Siculo aveva fondato Palo e Saginara (Contursi) nel 37 a.C. , 459 anni dopo la fondazione di Tratulo, centro scomparso in prossimitÓ del lago, ora prosciugato. Queste notizie basate su credenze popolari erano legate a delle leggende, l'unica testimonianza certa sta nel nome: Pal o Palo che Ŕ termine preindeuropeo col significato di "roccia", Ŕ noto che dopo l'unitÓ d'Italia a "Palo" si aggiunse "monte", infatti fu chiamato Palomonte con un decreto di Vittorio Emanuele II nel 1862, per distinguerlo da altre localitÓ che avevano lo stesso nome.

Coordinate: 40░40′0″N 15░18′0″E / 40.66667, 15.3
Altitudine: 550 m s.l.m.
Superficie: 28 km▓
Abitanti: 4.103 2005

DensitÓ: 147 ab./km▓
Frazioni: Bivio, Valle, Perrazze
Comuni contigui: Buccino, Colliano, Contursi Terme, Sicignano degli Alburni


La Storia
Tra Storia e Leggenda
stemma comunale
Foto dal Catello
Foto Panoramica
Centro storico
Altare S.Maria di Sperlonga
facciata chiesa S.Maria di Sperlonga
affrsco di S.Caterina
convento S.Francesco
chiostro convento S.Francesco
arco convento S.Francesco
Palomonte ha alle spalle una storia antichissima, che si perde nella notte dei tempi. Il sistema cavernicolo sito in localitÓ Sperlonga Ŕ ricco di testimonianze della presenza dell'uomo giÓ nell'etÓ preistorica, sono presenti i resti di una vasca cultuale e, unica nel suo genere, una grotta a due piani. Questa zona fu successivamente abitata, a partire dal decimo secolo dai monaci basiliani che vi edificarono una chiesa ricca di preziosi affreschi, ancora meta di culto. Le origini del paese, sebbene siano ritenute molto antiche, sono alquanto vaghe e non c'Ŕ alcuna documentazione certa che possa chiarirle. Gli stessi conci delle basi murali del Campanile insieme a quelli delle pareti occidentali della Chiesa Madre, a lungo ritenute antiche, risalgono solo al '700, e precisamente al 1736 come si pu˛ leggere sullo spigolo ovest del Campanile.
Secondo alcuni studiosi, la zona dove attualmente si trova il paese corrisponderebbe all'incirca all'antica Numistrone a cui fanno cenno Plutarco e Plinio. Durante le guerre puniche questo territorio fu campo di battaglia tra Romani e Cartaginesi e con la caduta dell'Impero Romano d'Occidente nel 476 d.C. anche su Palomonte scesero le ombre del Medioevo.
Il paese fu rifondato tra l'VIII e il IX secolo dagli abitanti delle pianure che si strinsero attorno al Castello, edificato in periodo longobardo, poco prima che giungessero i Normanni. Palo Ŕ documentato per la prima volta nel 1043 (non Ŕ ritenuta infatti attendibile la notizia secondo cui nel 1022 era castellano del Castello di Palo un certo Gismondo Parisi, normanno).
Il castello entr˛ a far parte del Principato di Venosa e fu concesso in feudo dagli Angioini alla famiglia De Poncellis (o De Porcellis o Porcelletta), poi pass˛ ai Gesualdo per vincoli matrimoniali, successivamente ai Caracciolo, di nuovo ai Gesualdo fino a che fu venduto nel 1674 al Marchese Prospero Parisani, che ne fu proprietario fino all'eversione della feudalitÓ nel 1806.
Annessa all'Italia con tutto il Regno delle due Sicilie, Palomonte risentý della politica antimeridionalista del governo e fu scossa dal brigantaggio e soprattutto dall'emigrazione verso le Americhe, assai intensa a causa della profonda miseria.
Completamente distrutta dal terremoto del 1980, non Ŕ stata ancora del tutto ricostruita. Solo le campagne hanno cambiato volto grazie allo sviluppo edilizio concentratosi nelle frazioni di Bivio e di Perrazze.




Folklore, Cultura e Tradizioni
Saperi contadini, saperi meridionali
Palomonte Ŕ stato prevalentemente un centro agricolo, larga parte della popolazione Ŕ stata analfabeta, solo a partire dagli anni '50 si Ŕ avuta una scolarizzazione massiccia, ma gli anziani palomontesi hanno fatto dei saperi contadini un elemento di ricchezza culturale. L'opera di sincretismo di culti pagani e cristiani, delle culture che hanno dominato questi territori (importanti quelle spagnola e angioina) ha lasciato un sistema di saperi ancora presente e gelosamente conservato. Non mancano, per˛, le figure di spicco anche nella cultura in senso stretto, ricordiamo, tra gli altri Vito Lembo (politico della fine dell'ottocento) e Antonello Caporale (giornalista del quotidiano "LaRepubblica").

Monumenti, Luoghi e Itinerari
Chiese, sentieri e colline
I principali monumenti palomontesi sono religiosi. Preziosissima Ŕ la chiesa bizantina "Santa Maria di Sperlonga", presente giÓ nel 1030, presietuda allora dall'abate Davide. Sono stati scoperti recentemente affreschi di gusto orientale raffiguranti la madonna odigitria, l'ascensione, i santi Cosma e Saba del XI secolo e una santa Caterina, Madonna del Latte e resti di un S. Giovanni Battista del '400. Il culto popolare venera come miracolosa (una leggenda parla di un'apparizione ad una bambina) una statua in pietra della Madonna in trono con Bambino corredata da affreschi raffiguranti simboli della passione. Altri gruppi statuati raffigurano un'altra versione della Vergine assisa in trono, una PietÓ e una Maria orante. Annessi al Santurio sono i resti di un convento e le grotte-celle dei basiliani.
A poco pi¨ di tre chilometri, percorrendo la strada rotabile ottocentesca, il cui tracciato Ŕ di epoca molto antica, troviamo la chiesetta di S. Maria delle Grazie, a pianta rettangolare monoabsidata, sormontata da un modesto campanile a vela. Le pareti interne sono spoglie e prive di altari. L'unico affresco a noi giunto raffigura la Vergine col Bambino e sembra di fattura ed iconografia quattrocentesca; l'aspetto attuale del complesso Ŕ settecentesco, ma le origini restano incerte.
Nel centro storico di Palomonte, quasi totalmente distrutto dal terremoto del 1980, troviamo l'ex Convento francescano dei Padri dell'Osservanza, costruito intorno al 1560. Degno di nota Ŕ il suo chiostro sei - settecentesco. Nel refettorio alcuni affreschi molto danneggiati rappresentano l'ultima Cena ed alcuni volti santi dell'Ordine. In cima al colle sorge la mastodontica e straordinaria chiesa Madre di Santa Croce con facciata e impianto settecentesco di epoca aragonese che ne fanno uno dei monumenti pi¨ belli di tutta lĺalta valle del sele. Annesso alla chiesa Madre Ŕ il campanile, originariamente una torre medievale, simbolo del paese. Sempre nel centro storico si ricordano la chiesetta dei santi Cosma e Damiano (con una raffigurazione della madonna di Sperlonga e stemma gentilizio), la chiesa palocristiana dell'Assunta, i ruderi del castello longobardo, i palazzi signorili (ancora abbandonati dopo il terremoto) "del signorino" e Lembo.
In prossimitÓ della frazione Perrazze rimangono i ruderi di S.Nicola di Altito e della chiesa di S.Paolo.
La composizione prevalentemente collinare permette ai visitatori interessanti escursioni e passeggiate nei vari sentieri, il percorso pi¨ interessante parte dalla frazione Bivio, attraversa il bosco in localitÓ Temponi, arriva alla fontana di Pezzelle e sale sul Monte Tre Croci.


Enogastronomia, Ricette e Prodotti tipici
Cibi genuini
La produzione agricola familiare arricchisce Palomonte di prodotti enogastronomici biologici, i pi¨ rinomati sono l'olio extravergine d'oliva, i prodotti lattiero caseari, il vino, i salumi, le carni. La cucina tradizionale Ŕ semplice e gustosa, da ricordare la pasta fatta in casa, "u suffritt" (fricassea d'interiora), la "ciambotta", le carni alla brace.

Sport, Divertimento e Tempo libero

Eventi e Appuntamenti
Fiere, feste religiose, sagre
Fiera della Madonna di Sperlonga Loc. Sperlonga 23 marzo
Fiera di San Marco Loc. Pezzelle 25 aprile
Fiera della Madonna di Pompei Loc. Bivio 10 maggio
Fiera della Madonna delle Grazie Loc. Valle 1 Giugno
Fiera della Madonna del Carmine Loc. Valle 15 luglio
Fiera della Madonna dell'Assunta Loc. Sperlonga 15 agosto
Fiera di San Nicola Loc. Perrazze 10 Ottobre
Fiera di San Gerardo Loc. Bivio ? 10 Ottobre
Fiera di Santa Lucia Loc. Valle 12 dicembre
Mercato Loc. Bivio Ogni sabato
Mercato Loc. Valle Ogni domenica

Fiera della Madonna di Sperlonga
Si svolge il 23 marzo in localitÓ Sperlonga.

Fiera San Marco
Si svolge il 25 aprile in localitÓ Pezzelle.

Fiera della Madonna di Pompei
Si svolge il 10 maggio nella frazione di Bivio.

Fiera della Madonna delle Grazie
Si svolge il 1 giugno in localitÓ Valle.

Fiera della Madonna del Carmine
Si svolge il 15 luglio in localitÓ Valle.

Fiera della Madonna dell'Assunta
Si svolge il 14 agosto in localitÓ Sperlonga.

Fiera di San Nicola
Si svolge il 1░ settembre nella frazione di Perrazze.

Fiera di San Gerardo
Si svolge il 10 ottobre nella frazione di Bivio.

Fiera di Santa Lucia
Si svolge il 12 dicembre in localitÓ Valle.

Mercato settimanale
Si svolge ogni sabato nella frazione di Bivio ogni domenica in localitÓ Valle.

Festa della Madonna di Pompei Loc. Bivio 10-11 maggio
Festa della Madonna del Carmine Loc. Valle 15-16 luglio
Festa della Madonna di Sperlonga Loc. Sperlonga 14-15 agosto
Festa di San Nicola Loc.Perrazze 15 agosto
Festa di San Gerardo Loc. Bivio 16 ottobre


Festa della Madonna di Pompei
Si svolge dal 10 all'11 maggio nella frazione di Bivio.

Festa della Madonna del Carmine
Si svolge dal 15 al 16 luglio in localitÓ Valle.

Festa della Madonna di Sperlonga
Si svolge dal 14 al 15 agosto in localitÓ Sperlonga.

Festa di San Nicola
Si svolge dall'1 al 2 settembre nella frazione di Perrazze.

Festa di San Gerardo
Si svolge il giorno 11 ottobre nella frazione Bivio ed il giorno 16 ottobre in localitÓ Valle.

Manifestazione della civiltÓ contadina
Trebbiatura con mezzi d'epoca Piano Martino-Sperlonga ultima settimana di Luglio

Alla manifestazione partecipano vecchi contadini vestiti con abiti antichi. Essi utilizzano semplici attrezzature del passato con l'ausilio di caratteristici buoi addestrati che trainano una grossa pietra, la quale schiaccia i fasci di grano favorendo la fuoriuscita dei chicchi oppure utilizzano vecchie macchine trebbiatrici. Caratteristica Ŕ la fase di ventilazione per separare il grano dalla paglia. Essa viene effettuata a mano con forche e cesti, sollevando verso l'alto il miscuglio che ricade a terra e per differenza di peso si separa.
Quando cala la sera si cucinano piatti tipici palomontesi quali la frecassera (interiori di animali soffritti ed aromatizzati), nonchÚ piatti di pasta casereccia (fusilli, orecchiette,ecců), tutti conditi con olio extravergine di oliva ed innaffiati con vini locali. La manifestazione viene conclusa con balli e danze eseguiti dal gruppo folkloristico del paese con la supervisione e l'organizzazione della locale pro-loco.




Da sapere

Numeri utili

  Link

 Annunci Palomonte Annunci gratuiti con foto e senza registrazione
 Annunci lavoro Palomonte Annunci gratuiti per offerta e ricerca di lavoro
 Annunci personali Palomonte Annunci gratuiti per amicizia, amore, incontri e matrimonio
 Annunci immobiliari Palomonte Annunci gratuiti di vendita e affitto case e immobili
 Annunci Palomonte Annunci gratuiti

 comune Palomonte - sito del comune di Palomonte
 pagina myspace - pagina sul sito internazionale myspace
 radio mpa - sito della radio con sede a Palomonte
 Pro loco - sito della Pro loco

  I commenti degli utenti e dei viaggiatori

 Nessun commento in archivio. Registrati per inserire il tuo parere o per un semplice saluto

 


made by
Officine Informatiche