Basilicata Campania Molise Valle d'Aosta Piemonte Liguria Emilia Romagna Friuli-Venezia Giulia Trentino-Alto Adige Lombardia Puglia Lazio Umbria Marche Abruzzo Veneto Sardegna Calabria Sicilia Toscana

ITALIA

Puglia

Provincia di Bari

Monopoli

 Login/Registrazione    Il progetto
  

Monopoli

Home Page -> Italia -> Italia Meridionale -> Puglia -> Provincia di Bari ->Monopoli

  
Guida
 
Alloggi e sistemazione
 
Cultura e Tempo libero
 
Mangiare e bere
 
Salute e bellezza
 
Servizi turistici
 
Shopping

Mappa Monopoli

Informazioni generali
Il comune di Monopoli è, insieme ad altri 47, uno dei comuni della Provincia di Bari.
Abitanti: ha una popolazione di circa 50130 abitanti.
Comuni limitrofi: confina con i seguenti comuni: Alberobello, Castellana Grotte, Fasano (BR), Polignano a Mare.
CAP: 70043
Prefisso: 080
Codice fiscale: L219
Codice ISTAT: 72030
Nome degli abitanti: Monopolitani


Il Territorio
La città delle cento contrade
Monopoli by night
Monopoli (Menòpele[4] in dialetto monopolitano) è un comune italiano di 48.776 abitanti[1] della provincia di Bari, in Puglia. Si trova 43 km a sud-est del capoluogo.

Tra le città costiere della Puglia, Monopoli rappresenta uno dei porti più attivi e popolosi della regione sull'Adriatico. Il suo caratteristico centro storico di origine alto-medievale, sovrapposto ai resti di un ricco abitato messapico fortificato già nel V secolo a.C., si affaccia sul mare, circondato da alte mura.

Monopoli è anche detta la città delle cento contrade. L'agro infatti è diviso in varie località denominate contrade, i cui toponimi rievocano antichi casali scomparsi, la presenza di una masseria, di una chiesa o altri riferimenti storico-geografici.

La Storia
La Storia delle nostre Masserie
Masseria Puglia Antica
Masseria Puglia Antica
Le masserie fortificate dell'agro di Monopoli, come si evince dalle lapidi ritrovate nei luoghi di fondazione, sorsero in molti casi in un periodo compreso tra il 1610 e il 1690, in concomitanza con un aumento della coltivazione arborea nella zona. Cresce l'antropizzazione dei luoghi e nasce l'esigenza di creare strutture autonome, in grado di adattarsi al territorio. Il regime, non rigidamente feudale, favorisce questa tendenza. La presenza di una torre presso la masseria è una evoluzione delle prime torri di vedetta che furono erette un po' ovunque nella zona dell'agro: di solito la torre ha pianta quadrata a tre superfici, con un piccolo ponte levatoio e una scala esterna. Presenti spesso caditoie per gettare olio bollente sui probabili nemici e invasori. La differenza allora strutturale fra le torri di avvistamento lungo la costa e le torri delle masserie fortificate è praticamente assente. Nemico per eccellenza da cui la fortificazione doveva proteggere la masseria, i suoi abitanti e le sue derrate, erano i turchi: attorno alla fine del Seicento la maggior parte delle masserie passarono nelle mani di enti ecclesiastici, trasformandosi da elementi difensivi a strutture ricche di ogni decoro: scalinate monumentali, balaustre, finestre timpanate, cappelle baroccheggianti. Attorno agli inizi dell'Ottocento la masseria subì un duro colpo, a causa dei sistemi ancora antiquati dell'agricoltura rispetto alla industrializzazione veloce in tutti gli altri settori. La crisi agraria del 1820 provocò inoltre molti problemi al mercato interno di olio e vino, e dal quel momento la masseria conobbe un declino inarrestabile, decretato anche dal richiamo della città che in quel secolo e nel Novecento fu superiore al fascino della Masseria stessa.[26]

Folklore, Cultura e Tradizioni
Turismo culturale e folklorico
La presenza di musei, di numerosi luoghi di culto e della masserie ha reso la città oltre che centro di turismo balneare, anche importante centro culturale: in particolare sono rinomate anche le usanze folkloriche, gli usi e i costumi che attirano turisti anche durante la stagione invernale. I presepi viventi sono un fiore all'occhiello della città: quello che si svolge presso la chiesa di San Francesco da Paola, quello che si estende su una superficie di diversi km² in contrada Cozzana, con la presenza di antichi mestieri svolti in campagna, e ancora le varie manifestazioni quali le Vie Crucis viventi, la Cavalcata dei Magi, la Mostra dell'Artigianato, il Mercatino dell'Antiquariato, con l'obiettivo di rinnovare l'interesse per una cultura contadina, rurale e artigianale ormai scomparsa.

Turismo balneare
13 km di costa, con oltre 25 calette e ampie distese sabbiose, sono vocati alla balneazione e all'esplorazione della vita sottomarina. Vi sono oltre dieci strutture alberghiere e villaggi turistici, dislocati per lo più in prossimità del mare, alcune delle quali di ragguardevoli dimensioni. Fra i numerosi stabilimenti balneari, per lo più a sud della città, si ricordano quelli di Santo Stefano (adiacente all'omonima abbazia), Lido Pantano, Lido Sabbiadoro, Torre Cintola, Porto Giardino, Porto Ghiacciolo, Torre Egnazia, Le Macchie, Baia del Sol. Molti degli stabilimenti si trovano in località Capitolo, a circa 6 km dal centro della città, centro della vita notturna monopolitana durante il periodo estivo.

Monumenti, Luoghi e Itinerari

Enogastronomia, Ricette e Prodotti tipici

Sport, Divertimento e Tempo libero

Eventi e Appuntamenti

Da sapere

Numeri utili

  Link

 Annunci Monopoli Annunci gratuiti con foto e senza registrazione
 Annunci lavoro Monopoli Annunci gratuiti per offerta e ricerca di lavoro
 Annunci personali Monopoli Annunci gratuiti per amicizia, amore, incontri e matrimonio
 Annunci immobiliari Monopoli Annunci gratuiti di vendita e affitto case e immobili
 Annunci Monopoli Annunci gratuiti

 www.comune.monopoli.bari.it/ - Sito web Comune di Monopoli

  I commenti degli utenti e dei viaggiatori

 Nessun commento in archivio. Registrati per inserire il tuo parere o per un semplice saluto

 


made by
Officine Informatiche